Cosa occorre per aprire un Pastificio Artigianale

Consumo pastaCosa occorre per aprire un Pastifcio Artigianale? Aprire un laboratorio di pasta fresca, pasta secca, pasta biologica o senza glutine per celiaci, cioè un’attività di produzione e di vendita di pasta all’uovo e ripiena prodotta artigianalmente è un’iniziativa di sicuro interesse. I supermercati e gli ipermercati stanno diventando concorrenti sempre più temibili dei comuni negozi di pasta fresca, quindi quelli che si specializzano nella produzione artigianale come pasticcerie, gelaterie, rosticcerie e negozi di pasta fresca, appunto, continuano a fare affari, trovando nel prodotto genuino la loro forza commerciale.

Il business della pasta fresca negli ultimi anni è in continua crescita, ciò è dovuto soprattutto alla maggiore attenzione verso un’alimentazione sana e alla ricerca di piatti tradizionali e caserecci. Per sviluppare questo tipo di attività è quindi necessario coccolare i clienti con prodotti di qualità, di nicchia, che stuzzichino il palato del cliente ma, soprattutto vadano incontro alle sue esigenze. Pensate ai Celiachi, alle persone che per intolleranza alimentare non possono gustare questa prelibatezza “NAZIONALE”.

Piccolo Pastificio a conduzione familiareCosa occorre per aprire un Pastifcio Artigianale? Per aprire ed avviare un pastificio artigianale non sono necessari investimenti particolarmente elevati, né conoscenze tecniche sofisticate. Basta infatti frequentare il corso che gratuitamente mettiamo a disposizione dei nostri clienti per apprendere i trucchi del mestiere. Insomma, ci sono ottimi motivi per ritenere che avviare un negozio di pasta fresca, oggi, possa ancora essere una buona idea per diventare imprenditori.

Oggi una delle molteplici possibilità per aprire un Pastificio, è quella di affidarsi ad un Consulente per lo sviluppo di un Business Plan e la ricerca di incentivi. Tutto questo per accedere a incentivi e contributi, finanziamenti e agevolazioni.

“Roberta 28 anni con la sua famiglia ha avviato un bellissimo negozio di pasta secca biologica e pasta senza glutine per Celiaci. L’attività è stata possibile grazie ai finanziamenti della Legge 215 per l’Imprenditoria Femminile. Ispirandosi alla tradizione del luogo dove da sempre le donne fanno artigianalmente la pasta di farro, hanno scelto di produrre pasta biologica per celiaci, che diventano nel nostro paese sempre più numerosi. La scelta è stata ottima. Un altro fattore importante è quello ecologico: il pastificio è sorto con criteri ecologici, non inquina, fa uso di pannelli solari. Roberta e la sua famiglia, oltre all’aiuto della Legge 215, si e’ potuta avvalere del sostegno della CNA. A distanza di un anno dall’apertura, Roberta e’ molto soddisfatta del suo lavoro e di come vanno gli affari. Infatti, attraverso manifestazioni fieristiche promosse e organizzate dalla Confartigianato, il Pastificio e’ cresciuto ed oggi esporta anche all’estero”.


“La famiglia Santucci, stava metabolizzando da tempo l’idea di aprire un Pastificio Artigianale per Celiaci. Partecipato al penultimo Seminario sulla Celiachia svoltosi in Pama, si sono convinti che potevano esserci i numeri per passare dall’idea ai fatti. Con le possibilità che l’Agenzia INVITALIA mette a disposizione per lo sviluppo d’impresa, la Famiglia Santucci ha concretizzato il proprio sogno. A Carrara, fantastica città della Versilia è nata GOLOSITA’ SENZA GLUTINE, bellissimo e attrezzatissimo laboratorio artigianale di Pasta Fresca, Gastronomia e Pasticceria SENZA GLUTINE. Questo è stato reso possibile grazie all’esperienza che abbiamo maturato nel settore, ma soprattutto nella fiducia della famiglia Santucci che ha trovato in Pama un Partner ideale per un attività chiavi in mano. Dopo una breve formazione di 1 settimana con il nostro Pastaio e Chef, GOLOSITA’ SENZA GLUTINE sta deliziando con appetitose prelibatezze il palato di Celiaci e non con pasta fresca, pane, pizza e dolci …. rigorosamente SENZA GLUTINE”. 

Esempio di piccolo Pastificio ArtigianalePer aprire un Pastificio si può cominciare in piccolo con un locale di soli 50 m². Tale laboratorio dovrà essere munito di tutto il necessario per una preparazione agevole della pasta fresca e per la vendita del prodotto finito. Per il laboratorio occorre: un tavolo da lavoro, una pressa impastatrice, un laminatoio-taglierina, una raviolatrice automatica, una gnoccatrice, una formatrice per cappelletti ed agnolotti, un gruppo di taglio da abbinare alla pressa per la pasta corta, un preincartatore a 4 telai, un frigorifero, un tritacarne con grattugia combinato, un lavello e una cucina con 4 fuochi completa di cappa di aspirazione.
Per la vendita: un banco refrigerato, una bilancia elettronica e un registratore di cassa.
In totale si stima un investimento necessario dai 40.000 fino ai 70.000 €uro, considerando anche la disponibilità di alcune MACCHINE USATE, REVISIONATE E GARANTITE COME LE NUOVE.

Oggi ci sono molte possibilità per aprire un attività di produzione di pasta fresca, anche con l’aiuto di contributi e finanziamenti regionali, statali ed Europei. Basta consultare i portali specializzati a questa pagina, e chiedere al vostro Commercialista di fiducia, che saprà consigliarVi su quale strategia dottare.

Partecipa anche tu ai Corsi Gratuiti per sapere come fare per avviare un Laboratorio per la produzione di pasta fresca, secca o senza glutine.

pulsante_corsi

Commenti chiusi