Gustavo Parsi: 100 anni di innovazioni per i Pastifici

Gustavo Parsi: 100 anni di innovazioni per i PastificiCENTENARIO DELLA NASCITA DEL FONDATORE DELLA PAMA PARSI MACCHINE

GUSTAVO PARSI

Fino alla sua scomparsa nel 1995, Gustavo Parsi, ha diretto con dedizione passione e sacrificio estremo l’azienda che oggi viene degnamente portata avanti da suo figlio Alberto.

Nato nel 1920 da nobile famiglia, si vedeva ben presto calare nell’oneroso compito di capo famiglia iniziando a lavorare alla tenera età di tredici anni. Queste difficoltà però lo hanno temprato a superare qualsiasi ostacolo, arrivando a fare anche tre lavori nella stessa giornata.

Gustavo Parsi: 100 anni di innovazioni per i PastificiDopo la seconda guerra mondiale ha iniziato ad occuparsi di pasta e di meccanica. Erano stati infatti i suoi primi lavori di gioventù che lo hanno inspirato nel coniugare questi due aspetti. Negli anni 50 iniziò producendo pasta fresca e secca con e senza ripieno, come tortellini e ravioli di carne e farfalle e tagliatelle. Il lavoro era incalzante e l’assenza di frigoriferi non facilitava il compito degli operatori.

Verso la metà degli anni 50, data la grande richiesta iniziò a  fabbricare le prime macchine taglierine con taglio quadrucci e poi e macchine per gnocchi le impastatrici e poi nei primi anni 60 la prima macchina combinata per pasta che aveva la vasca impastatrice.

Gustavo Parsi: 100 anni di innovazioni per i PastificiIn breve Nel 1968 la gamma era completa di ogni prodotto necessario per l’apertura di un negozio di pasta all’uovo : impastatrici, laminatoi, taglierine, macchine per ravioli, tortellini, gnocchi essiccatoi. Via via che si andava avanti nel tempo la produzione si arricchiva di nuovi modelli tutti brevettati e veramente innovativi, semplici nell’uso e sicuri.

Ma la costruzione e la produzione delle macchine era missione complessa e difficile in una regione che come definiva sempre essere allergica… Allergica al lavoro : risultava infatti difficile districarsi tra gli impegni della fabbricazione con quelli che richiedevano i neo pastai, totalmente privi di qualsiasi formazione. Ecco l’idea di adibire un negozio guida, che potesse in breve tempo fornire tutte quelle informazioni necessarie per la riuscita di un ottimo prodotto di pasta.

Negli anni 80, i laboratori avevano un ritmo di apertura vertiginoso e le macchine erano sempre insufficienti alla richiesta. Per questo dopo le tre sedi storiche di Roma decise, con lo sprone della moglie Cherubini Bianca, di acquistare l’odierno stabilimento di 3000 metri quadri sito in nella zona industriale di San Cesareo.

Qui è stato possibile ampliare e riempire tutti i reparti costruttivi : Tornitura, fresatura e carpenteria con sistemi a controllo numerico di estrema precisione, verniciatura, teflonatura, pulimentatura, impianti elettrici, montaggio, reparto stampi.

Gustavo Parsi: 100 anni di innovazioni per i PastificiOltre ovviamente agli uffici tecnici di progettazione e commerciali. In particolar modo è stato possibile allestire uno show room, dove vengono effettuate dimostrazioni, corsi e prove su impasti speciali, con l’utilizzo di tecniche di produzione e di cottura degli alimenti più efficaci.

I corsi sono oggi anche riconosciuti a livello regionale. Cosa dire in più…il sacrificio e l’impegno di Gustavo Parsi oggi sono pienamente espressi dall’eredità degli oltre 70 modelli di macchine che vengono prodotti e dei 104 che prodotti in passato, che sono tutt’ora in uso nei laboratori di tutto il mondo. Un doveroso riconoscimento da tutti coloro che lo hanno apprezzato e stimato.

6 Gennaio 2020

Avatar

Pama Parsi Macchine

Da oltre 60 anni progettiamo e costruiamo macchine ed impianti per pasta fresca, secca e senza glutine.

I commenti sono chiusi.